Se pensi che regalare scarpe sia complicato hai ragione, ma se vuoi far felice un’appassionata sappi che non hai molte altre chance di fare centro.
Mi spiego meglio, perché prima di fondare Moda Essenziale sono stata una grande collezionista di calzature, ma per anni ho anche dovuto collezionare ogni tipo di gadget possibile a forma di scarpe.
E non è la stessa cosa, ma nemmeno lontanamente!
Per carità, un apribottiglie a forma di decollete con tacco a spillo è sicuramente utile e divertente, ma scartare un vero paio di scarpe è tutta un’altra emozione, perché oltre alla bellezza dell’oggetto, sai che dietro c’è stato il pensiero di rischiare per renderti felice, la ricerca del modello giusto, la mai facile comprensione delle taglie.
Insomma, l’accessorio da indossare si fa messaggero di tanta cura, ed è quello che fa la differenza!

Oltre alla scelta di modello e taglia, c’è però un altro piccolo scoglio da superare, che ha a che fare con la superstizione: sapevi che in alcune culture regalare scarpe viene letto come un invito ad andare via? E lo stesso vale per le valigie!

Sarà che scarpe e viaggi sono il nostro pane quotidiano, ma per fortuna da queste parti non siamo superstiziosi e anzi, siamo convinti che tutto ciò che regala gioia sia un invito a godere di quella gioia in ogni modo possibile.

Ed in generale ti assicuro che anche la più superstiziosa tra le appassionate di scarpe saprà chiudere un occhio davanti ad un nuovo paio di meraviglie da calzare!

Per quanto riguarda la scelta del modello, dovresti sempre tenere a mente che il regalo deve piacere a chi lo riceve, non a chi lo fa: quindi se la tua amata, o la tua mamma, è una super appassionata di trekking, non avrà molto senso regalarle un paio di decollete tacco 12, perché non le indosserà mai.

E anzi, in questo caso il regalo rischia di creare anche un piccolo incidente diplomatico, perché la beneficiaria del dono si sentirà sbagliata, avrà la sensazione di dover cambiare per piacerti, e questo è terribile, scarpe o non scarpe!

E’ però vero che tante volte non ci compriamo da sole scarpe e accessori speciali, preferendo la praticità: per non sbagliare, la prima regola è ascoltare i bisogni della festeggiata, e aggiungerci poi un tocco di follia.

Scarpe comode sì, ma dove sta scritto che devono per forza essere noiose e banali?

Esistono ballerine basse particolari, anfibi preziosi, sneakers metal, c’è davvero una scarpa comoda per tutti i gusti. E ci sono anche tacchi alti adatti a piedi diversi ed esigenze diverse, basta conoscerle e farci caso prima di cliccare su “acquista”.

Per le taglie delle scarpe non puoi far ricorso alla commessa che come fisicità assomiglia alla festeggiata, cosa che abbiamo fatto tutti almeno una volta nella vita quando abbiamo regalato abbigliamento: stavolta ti basterà spiare nella scarpiera e vedere la taglia delle altre calzature di forma simile già presenti, dando più fiducia ai modelli che vengono effettivamente usati!

In ogni caso ricordati che online il diritto di recesso è garantito per 14 giorni, nel periodo natalizio viene spesso esteso ad un mese, ma per evitare disagi chiedi prima di comprare; noi per esempio siamo sempre molto disponibili soprattutto con i mariti in crisi da regalo di Natale!

A questo punto non ti resta che pensare ad incartare le scarpe in modo alternativo, magari infilando la scatola originale in una scatola più grande, perché una vera appassionata riconosce il contenuto anche semplicemente tenendolo tra le mani, fidati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.